Musica e professione

TRADUZIONE


TIRED NURSE'S BLUES

Oh baby mi pesa la fatica di recarmi al lavoro
col basto sulle spalle e la palla incatenata al piede
Oh Baby non sono più in grado di arrancare su e giù per le corsie
per recar conforto all'etilista ed assistere l'anziano nelle sue funzioni corporali
Oh Baby i miei assistiti mi spaccano tutte le ossa
nelle operazioni di carico e scarico son tutti corpulenti

Refrain: E a me che son I.P., per non trovarmi spiaccicato
non resterebbe altro che battere in ritirata
Ma io che sono I.P. non voglio fare da capro espiatorio
ed un formicolio mi avverte che le mani hanno ormai un unico pensiero:
menare botte da orbi, come viene viene

Oh Baby non ne posso più, trottare il dì e la notte
e tutte le feste comandate per quattro soldi ammuffiti
Oh Baby che sfascio al termine della giornata
le gambe gonfie a dismisura ed il dorso dolente
Oh Baby quante scartoffie da uffici, direzione e presidenza
Almeno fossero di una consistenza tale da poterle riutilizzare in bagno

Refrain: E a me che son I.P. ...

Oh Baby vi son caposala uggiose che prediligono
i luoghi riposti e ritengono plebeo il sudore
Baby, sti dottorucoli freschi di nomina, muniti di laurea conseguita
alla prestigiosa Turin University, con quel vezzoso atteggiamento
del viso che denota sufficienza, mi fanno cadere le braccia.
Baby, quanti baroni come paperi nella loro pozzanghera privata
che camminano impettiti e gonfi come rospi.

Refrain: E a me che son I.P....


IL TESTO NOTA CRITICA  LA PARTITURA