Tassonomia di una specie

 © Baz
 

L’infermiere:

regno : animale
phylum : homus
classe: masochistis
ordine: sanitarium
famiglia: non medicus
genere: infermiere
specie: professionalis*  

* gli studiosi moderni tendono a classificare la specie professionalis come un genere a se stante visto che la specie “ generico” è ormai in via d’estinzione.


Nel nostro testo riferendoci al termine infermiere intendiamo tutti coloro che nella vecchia nomenclatura scientifica erano inquadrati come infermieri professionali.
L’infermiere è un animale raro che vive prevalentemente in ambiente sanitario esteso in ogni angolo del globo.
Il manto che ricopre il suo corpo è liscio, in genere bianco ma esistono varianti in blu, grigio e verde sviluppatesi in ambienti ostili alla vita che vengono infatti definite aree critiche.
Sono stati avvistati rari esemplari con manti maculati di diversi colori ma per lo più in territorio americano.
La corporatura varia molto e non pare correlata con il regime alimentare o con l’ habitat. Unica eccezione è il maschio infermiere che popola le psichiatrie che presenta notoriamente una corporatura nella media più robusta.
L’alimentazione dell’infermiere è varia. Per lo più si nutre di avanzi dei pazienti o biscotti. La voracità della specie per la bevanda conosciuta come caffè è nota agli studiosi. 
È un animale prevalentemente diurno anche se lo si può incontrare durante la notte. Nei periodi notturni pur essendo guardingo non caccia. Sfrutta infatti i momenti liberi per lo più per dormire. 
La soglia d’attenzione in questo stato rimane comunque molto alta permettendo un controllo per lo più efficace del territorio. 
Sono ancora in corso numerosi studi sullo stato di dormiveglia dell’infermiere notturno.

segue ...