Quel che resta del forum IPASVI

Cosa è rimasto del defunto forum IPASVI ?
MessaggioQuanto sudore, lacrime e sangue si erano versati sulle tastiere, in discussioni interminabili ?
Quante ore sottratte al sonno rientrando dal turno di notte ?
Cosa si è dunque salvato dal naufragio del forum ?
Sulla spiaggia della professione si è arenata questa bottiglia. Abbiamo recuperato il messaggio.
Ora, perchè tutto non vada perduto come lacrime nella pioggia, ne diamo piena divulgazione.


07/12/2001 : 13:00:43
Cion

Caro Duca De’ Ginis, stamane aprendo gli occhi ho ritrovato sul mio cuscino sparsi, profumati petali di rosa.
Il mio pensiero è lesto corso a voi, caro Duca, che nonostante la vostra vita piena di perigli el susseguirsi di tristi accadimenti siete qui , con cuor ludico, ad allietare i nostri giorni.
Il nostro chiacchiericcio a tre è divenuto festa di paese, con discorrere futile e discorrere grave come sovviene in queste antiche sagre.
Ieri intravidi, il nostro amico Conte, parlare con Signori di diverse sigle, l’ho veduto chiedere esplicazioni e chiarimenti tutto intento a capire e ribadire.
Varie cose tra noi si è confidate, l’amor per le bestiole e la passione per il piacer carnale, il focolar di casa e l’avventura oltre il razionale.
L’odiosa guerra che tutti inorridisce, l’amor comune per la sanitaria professione e poi ancora politica e poesia di tutto un po’ senza pretesa alcuna.
Il sol conoscervi è stata gioia mia.
Così saluto e parto, ormai s’è fatto tardi, certa di ritrovarvi in altri spazi attigui, a presto dunque, e baci, baci ed ossequi tanti.
La sempre Vostra cion

segue ... 1   2   3   4   5